A Mongiana, piccolo comune in provincia di Vibo Valentia, esiste una distesa di verde e di sentieri naturalistici in grado di sorprendere chiunque per la la loro bellezza. Stiamo parlando del Parco Polifunzionale di Villa Vittoria, gestito dal Corpo forestale dello Stato fino al 2016 prima che lo stesso confluisse nell’Arma dei Carabinieri.

Source de la photo: museorealiferrieremongiana.it

Feudo appartenuto alla Marchesa Caracciolo Imperiale di Arena, il parco fu acquisito nel lontano 1914 mantenendo, anche dopo diversi anni, una sua importante valenza storico-culturale. Nei pressi di Villa Vittoria si trovano la bellissima Certosa di Serra San Bruno (luogo religioso che tutti conoscono), le Ferriere di Mongiana, la Fabbrica d’Armi e la Ferdinandea, ovvero stabilimenti industriali risalenti al Regno Borbonico. Tra questi luoghi si incastrano le Riserve Naturali Biogenetiche Europee “Cropani Micone e “Marchesale”, nei comuni di Mongiana, Arena e Acquaro.

Source de la photo: museorealiferrieremongiana.it

Villa Vittoria può contare su oltre 400 ettari di verde e sul giardino nel quale si possono percorrere sette magnifici sentieri: il Sentiero faunistico, il Sentiero biblico, il Sentiero geologico, Il Sentiero delle piante officinali, il Sentiero delle ortensie, il Sentiero botanico e il Sentiero dei frutti perduti.

 

Source de la photo: museorealiferrieremongiana.it

Il centro polifunzionale di Villa Vittoria, donc, permette ai gruppi di turisti e scolaresche (soprattutto nei periodi primaverili ed estivi) di esplorare questa enorme area protetta, orientando interessanti visite guidate che faranno rimanere tutti a bocca aperta. Chi entra nel parco, effettivamente, vive una sorta di viaggio ambientale per le magnificenze presenti.

Source de la photo: museorealiferrieremongiana.it
Source de la photo: museorealiferrieremongiana.it

Oltre a questi sentieri, en fait, si possono ammirare differenti bellezza all’interno di questo parco come le abetine naturali, un sottobosco ricco di piante e gli stagni. Ricca anche la varietà di animali, con la presenza di piccoli mammiferi roditori, donnole, gufi, volpi, picchio verde, ricci e falchi, “ormai di casa” in questo meraviglioso polmone verde della Calabria che merita di essere scoperto nella sua totalità.

Rédaction de CalabriaLibera