Rimini – ”Si e’ conclusa a Rimini Tgg Incontri 2012, la fiera internazionale B2B del turismo. Quaranta operatori turistici calabresi – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale – tra albergatori, tour operator e societa’ di servizio, accreditati dal dipartimento turismo della Regione, hanno incontrato, per tre giorni, numerosi buyers interessati alla destinazione Calabria per pianificare e programmare, in tempi utili, la commercializzazione dei pacchetti turistici per la stagione 2013. Oltre 600 buyer internazionali, all’interno delle aree ‘Buyer Lounge’ e ‘Meet & Match Area’ hanno apprezzato le offerte turistiche della Regione”. ”La strategia di condividere con gli operatori turistici calabresi, in rappresentanza di tutti i territori provinciali, la formula piu’ opportuna di partecipazione alla TTG Incontri di Rimini – ha dichiarato il dirigente generale del dipartimento turismo, Raffaele Rio – e’ risultata proficua considerata la fitta agenda mirata di incontri che i nostri operatori sono riusciti a pianificare prima di arrivare a Rimini. In questo senso sono molto fiducioso sulla buona riuscita finale delle contrattazioni poiche’ sono stati i buyers internazionali a scegliere di incontrare gli operatori calabresi che hanno rappresentato con estrema incisivita’ e qualita’ la nostra offerta turistica. Proseguire nelle azioni concrete di promo-commercializzazione del brand Calabria sui mercati nazionale ed internazionale – ha aggiunto Raffaele Rio – e’ stato anche oggetto di incontro con il presidente dell’Enit, Luigi Celli e con il direttore generale, Andrea Babbi in visita allo stand della Regione Calabria. Sostenere le strategie di valorizzazione dell’offerta turistica calabrese previste dal Piano triennale sul turismo sostenibile, si e’ condiviso con i vertici Enit, e’ quanto mai opportuno considerato che tra gli obiettivi prioritari del Piano strategico nazionale che si sta predisponendo con il proficuo contributo anche della Regione Calabria risulta estremamente rilevante la necessita’ di sviluppare l’offerta turistica delle realta’ territoriali del Sud che hanno ancora un notevole potenziale di crescita”.