Non demorde Flora Sculco, dopo l’ennesima fumata nera in Consiglio regionale sulla doppia preferenza di genere di cui è promotrice e annuncia una nuova iniziativa.

“Vediamoci – scrive su Facebook – giovedì 18 aprile, alle 17, nella Sala Oro della Cittadella regionale. In Consiglio si è consumata una pagina nera della storia del regionalismo calabrese. La bocciatura della proposta di legge sulla doppia preferenza di genere costituisce un pericoloso arretramento democratico . La Calabria che vogliamo noi, libera , aperta, innovativa ed inclusiva non si dichiara sconfitta! Ogni prospettiva di crescita e di sviluppo, senza un’ampia partecipazione delle donne alla vita politica ed istituzionale sarebbe seriamente compromessa .

Per questo – prosegue – è necessario continuare a percorrere con maggiore impegno, convinzione e forza, la strada già tracciata e rilanciare le ragioni a sostegno della affermazione del principio di democrazia paritaria. Avanti!”.

Redazione Calabria 7

Fonte