È stato ritrovato morto F.D.M., l’operaio Anas scomparso da lunedì.

Le ricerche si erano concentrate nella zona del viadotto della Morte nel comune di Lago, dove era stata ritrovata la sua auto, aperta e con all’interno le chiavi e i documenti. A denunciare la scomparsa ai carabinieri di Crotone, era stata la sorella che non ha avuto più sue notizie.  Il corpo dell’uomo è stato trovato nella vegetazione sottostante il viadotto. Gli investigatori ritengono che l’uomo si sia suicidato

I tecnici del Soccorso alpino e speleologico Calabria delle Stazioni di Lorica, Camigliatello e Pollino sono stati impegnati nella ricerca del 41enne.

L’uomo, dipendente Anas, era uscito di casa lunedì mattina per andare a lavoro e di solito lasciava la macchina a Cosenza per recarsi sulla 107. Lunedì invece ha scelto di scendere da Lorica verso Amantea dove però non è mai giunto. Un testimone lo aveva visto sul viadotto a piedi.

Redazione Calabrialibera