La firma è decisamente autorevole ed il quotidiano che pubblica la notizia è il più importante del Paese. Gian Antonio Stella sul Corriere della Sera si occupa di Calabria e come di consueto accade, non di certo per raccontare qualcosa di positivo. In tempo di scandali e speculazione che la politica in generale vive, succede che il Presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro, nel momento di dover nominare una persona di sua fiducia che vada a ricoprire il ruolo di Direttore Generale ha scelto il proprio compagno Gennaro Amato, dichiaratosi disponibile ad accettare l’incarico mantenendo le altre cariche di dirigente ad interim presso l’Ente. Sta di fatto, però, che, secondo il Presidente Ferro, l’attacco e la critica ricevuta è prettamente legata al clima di antipolitica che si vive in questo periodo. Infatti, nominando Amato, la Ferro ha evitato all’Ente ulteriori spese contrattuali e un significativo risparmio, poichè, come detto dal Presidente della Provincia, Amato si è caricato del doppio lavoro, ma non percepirà nulla in più essendo già interno all’Ente. Se così è, il noto giornalista Stella ha speculato ingiustamente sulla notizia, senza andare a verificare se la scelta fosse indirizzata ad un bene collettivo o ad un interesse personale, puntando il dito sul fatto che Amato sia il compagno della Ferro. Il Presidente della Provincia, che ha pienamente motivato la sua scelta, deve però ora tutelare, se sicura di quanto afferma, la propria immagina e quella dell’intera Provincia a livello nazionale. Ma siamo certi che non mancherà di farlo.