Reggio de Calabre – ”Abbiamo deciso di sostenere il segretario nazionale del Pd Pierluigi Bersani, nella competizione delle primarie del centrosinistra, per la scelta del candidato da indicare alla carica di Presidente del Consiglio dei Ministri”. Il’ quanto affermano, dans une note, 8 dei dieci consiglieri del Pd alla Regione Calabria: Piero Amato, Demetrio Battaglia, Antonino De Gaetano, Mario Franchino, Mario Maiolo, Sandro Principe, Antonio Scalzo e Francesco Sulla. ”Bersani – proseguono . incarna l’esperienza di una persona che riesce a tenere insieme le diverse forze riformiste, moderate, democratiche e progressiste di un Paese, l’Italia, qui, nell’attuale delicato momento storico, ha bisogno di unitaed autorevolezza attorno ai valori di legalitae di solidarieta’, e per garantire il diritto al lavoro dei cittadini, si’ come previsto nella nostra carta costituzionale. La credibilitae l’autorevolezza di Bersani consentono di dare forza alla proposta politica delineata nella ‘Carta di Intentidel centrosinistra, per essere vincenti nelle elezioni politiche di primavera, per riaffermare un’azione di governo riformatrice, sulla linea del rigore morale, dell’azione amministrativa efficace e per una prospettiva di crescita, all’insegna della giustizia sociale. L’equilibrio e la determinazione con cui Bersani si emesso alla testa di una seria azione di rinnovamento dei comportamenti, dell’impegno e degli obiettivi, che una moderna e adeguata classe dirigente deve essere in grado di interpretare, ci convince molto, anche perche’, tra questi obiettivi, viene considerata prioritaria la Questione Meridionale per la rinascita civile, morale ed economica della Calabria, insieme alle altre regioni del Sud. Siamo, pertanto, impegnati per una netta affermazione di Bersani nelle primarie in Italia, ed in particolare in Calabria, parce que’ siamo convinti che tale risultato aiuterail centrosinistra a meglio condurre le sue battaglie per il rinnovamento morale ed il rilancio economico della nostra regione”. ”Il successo di Bersani nelle primarie e, successivamente, nelle imminenti elezioni politiche – concludono – condurraad una nuova stagione di proficua collaborazione, con spirito autenticamente riformista, tra governo nazionale e governo regionale, per affrontare le emergenze calabresi e legare la Calabria ai processi di crescita del nostro Paese e dell’Unione Europea”.