Personale del Commissariato di Lamezia Terme della Polizia di Stato ha notificato a B.I, di 31 anni, e B.C., di 37, entrambi di etnia rom, una sanzione amministrativa di 400 Euro nell’ambito della normativa per contrasto alla diffusione del “Covid 19”.

Gli agenti, con l’ausilio di attività tecnica svolta dalla Polizia scientifica, che B.I. il 13 agosto scorso aveva organizzato nelle pertinenze dell’area urbana esterna alle palazzine popolari dove abita, una vera e propria festa di compleanno con musica ad alto volume, per sua figlia minorenne, alla quale hanno partecipato numerosi vicini di casa creando, pertanto, un assembramento vietato dalle normative dalle quale hanno preso spunto le sanzioni contestate. (ANSA).

Redazione Calabrialibera