E’ decisamente uno dei luoghi più affascinanti al mondo. E’ la Costa dei Saraceni, che si estende per la Calabria Ionica. Basta nominare Crotone per comprendere il motivo. La sua storia, oltre al suo spettacolare paesaggio, sono canti di sirene per i viaggiatori.

La costa è delimitata a nord dal fiume Neto e a sud dal fiume Tacina, comprende i comuni di Cariati, Torretta di Crucoli, Cirò Marina, Crotone e Isola Capo Rizzuto.

Promontori e golfi misti a spiagge che offrono una flora unica, mostrando il loro contesto selvaggio, sono circondati da ruderi greci, romani, medievali e bizantini. Una storia che racconta i destini dell’Europa e del Mediterraneo e che, come spesso capita in Calabria, non valorizzata e sfruttata nel suo enorme potenziale attrattivo.

Anche i servizi non sono male, ma dovrebbe esserci molto di più in un luogo simile. L’eccellenza enogastronomica di Cirò Marina, comune del noto e prestigioso vino, la bellezza di Cariati, ideale per i turisti con il suo mare da Bandiera Blu, la magia di Crucoli, la storia e la meraviglia di città come Isola Capo Rizzuto, con la nota zona di Le Castella, e Crotone, patria della storia mondiale, rendono la Costa dei Saraceni un posto da scoprire e vivere nella sua intensa ospitalità.

La ciliegina è il parco archeologico che sorge sul promontorio di Capo Colonna, testimonianza viva dell’antica Kroton. I colori della natura e la sua incontaminata espressività donano alla Calabria l’ennesimo spicchio di Paradiso da vivere come merita: un’emozione così rara da essere estremamente preziosa.