Fonte foto: Facebook - Color Fest

Doppio sold-out per l’ottava edizione del Color Fest ospitato – tra concerti intimi, presentazioni di libri e live al tramonto – in una nuova location di un’area completamente green di Maida, nel cuore della Calabria.

Tantissimi i live che hanno punteggiato la manifestazione: a partire dal picnic stage showcase di Marinelli, Bars Bars Bars, Praino, Yosonu, Mivà, Piove, Al The Coordinator. Ma anche le ispirazioni cinematografiche di Toru, le sperimentazioni di Laura Agnusdei e i live sullo Stefano Cuzzocrea Stage dei nuovi supereroi dell’indiepop di ultima generazione. I Legno hanno catalizzato l’attenzione sulla prima giornata la cui chiusura è stata affidata ai cantautori Dimartino e Colapesce in uscita con il disco “I mortali”.

La seconda giornata ha visto esibirsi invece Le Cose Importanti, band insieme a Toru vincitrice del “Color Fest Contest”; è seguita poi la presentazione insieme a Ruben del libro “La musica del futuro”, un testo dopo la recente scomparsa di Mirko Bertolucci che ripercorre il percorso di una delle band più interessanti e sperimentali in Italia: i Camillas. Spazio poi a Flavio Giurato, paroliere e cantautore outsider e a Fadi soulman afro-romagnolo. Sullo Stefano Cuzzocrea Stage protagonista assoluto Giovanni Truppi che sul palco di Color ha proposto una sorpresa live di valore: l’esecuzione di “Procreare” insieme a Brunori Sas. Chiusura con Pop X.

“Un’edizione all’insegna della sicurezza – spiegano gli organizzatori – quella del Color che in maniera meticolosa ha attuato le normative vigenti, tutelando la partecipazione e la salute di un pubblico sempre curioso verso un festival che ha saputo guadagnarsi anche in questa difficile annualità la stima degli addetti ai lavori, il plauso della critica specializzata che lo ha ampiamente segnalato fra i migliori appuntamenti live in circolazione in Italia e soprattutto l’affetto della sua comunità di riferimento, che ha ripagato con una presenza importante, l’impegno e la fatica del team durante questi mesi”. (ANSA)

Redazione CalabriaLibera