Vibo Valentia – Da giorni sono li’ a 90 metri di altezza, sul silos della cementeria, in attesa di conoscere le loro sorti, sperando in un futuro sereno. Sono gli operai dell’Italcementi che ormai da oltre una settimana protestano a Vibo Valentia per difendere il proprio lavoro manifestando contro la chiusura dell’azienda. Una protesta che ha sensibilizzato il Presidente della Giunta Regionale Giuseppe Scopelliti che si e’ recato assieme al Presidente del Consiglio Regionale, Francesco Talarico, all’assessore al lavoro, Nazzareno Salerno, al consigliere regionale d’opposizione, Pietro Giamborino, dai lavoratori, per ascoltarli e sostenerli. Serve una soluzione immediata, altrimenti la protesta che va avanti ad oltranza non si plachera’, neppure d’innanzi alle rassicurazioni di Scopelliti, che in un primo momento gli operai non volevano neppure ascoltare.  Poi pero’, con il loro rappresentante Giovanni Patania dello Slai Cobas, hanno ascoltato Scopelliti scendendo dal silos per pochi minuti. C’e’ l’impegno della politica regionale a ricercare soluzioni, anche esterne, rapide. Ma nessuna promessa in questo momento distogliera’ i lavoratori dal proseguire nella loro protesta. Che non si fermera’ fino a risultati certi: e l’unica soluzione, per loro, e’ continuare ad avere un lavoro.