Il commissario ad acta per l’attuazione del piano di rientro del settore sanitario della Regione Calabria, Saverio Cotticelli, e’ stato invitato alla prossima seduta della terza Commissione del Consiglio regionale, in programma per giovedì 14 febbraio. La presenza di Cotticelli nell’organismo consiliare e’ stata prevista nell’ambito del dibattito sul tema dell’integrazione tra le aziende “Pugliese-Ciaccio” e il Policlinico universitario “Mater Domini” di Catanzaro. All’ordine del giorno dei lavori della terza Commissione di giovedi’, infatti, al primo punto c’e’ l’esame abbinato delle due proposte di legge in tema di integrazione tra le aziende catanzaresi: la prima e’ stata presentata da sei consiglieri regionali Michele Mirabello, presidente della stessa Commissione, Enzo Ciconte, Baldo Esposito, Claudio Parente, Antonio Scalzo e Domenico Tallini, mentre la seconda e’ stata presentata dal consigliere regionale Arturo Bova.

Quella del 14 febbraio prossimo e’ la prima audizione del commissario alla sanita’ calabrese Cotticelli dopo la sua nomina, decisa lo scorso 7 dicembre dal governo nazionale in sostituzione del precedente commissario, Massimo Scura. Cotticelli, al quale e’ stato affiancato anche un sub commissario, Thomas Schael, ha ricevuto dal governo il mandato ad attuare 24 obiettivi nell’ambito del risanamento del settore calabrese, tra questi anche “la definizione e la stipula del protocollo d’intesa con l’Universita’ Magna Graecia di Catanzaro”, legato all’integrazione tra ospedale e Policlinico del capoluogo calabrese.

L’invito a Cotticelli a partecipare ai lavori della terza Commissione era stato auspicato nell’ultima seduta dell’organismo da vari componenti, a partire dal presidente Mirabello: in quell’occasione, alcuni consiglieri regionali hanno anche manifestato l’intenzione di ascoltare il commissario non solo sul tema dell’integrazione delle aziende di Catanzaro ma più in generale sulla situazione complessiva della sanità’ in Calabria.

Fonte