Un commerciante di Riace, S.V., di 45 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato raggiunto da un provvedimento di obbligo di dimora nel comune di residenza e contestuale obbligo di presentazione alla Pg che gli è stato notificato dai carabinieri della Stazione di Riace.

E’ accusato di danneggiamento seguito da incendio e minaccia aggravata ai danni di un avvocato che vive a Camini.

Secondo l’accusa, l’uomo, si è recato a Camini ed ha incendiato l’auto del legale, lasciando per terra una testa mozzata di caprino con una penna in bocca e gli occhi coperti da un lembo di stoffa. I carabinieri di Riace sono risaliti a lui grazie alla visione delle immagini di numerosi sistemi di videosorveglianza che hanno immortalato il veicolo a bordo del quale l’uomo si è allontanato dal luogo dell’incendio.

Redazione Calabrialibera