Nello sport i miracoli avvengono. Nel calcio la loro frequenza è maggiore. Ecco perché tutti hanno il diritto di sognare, fino alla fine.

Ed oltre al sogno ed al miracolo, a volte capita che una serie di incredibili combinazioni trasformino la realtà in qualcosa di superiore al sogno.

E’ stato così ieri sera per il Cosenza, che ha ottenuto un’incredibile salvezza nel campionato di serie B. Solo un paio di settimane fa la squadra calabrese sembrava destinata alla retrocessione, dopo una stagione difficile.

Ed invece, la rimonta. Che si è compiuta ieri, al San Vito-Marulla. Una partita combattuta, dura, che si è conclusa 3-1, con il Cosenza che ha battuto e condannato la Juve Stabia. Ma fino all’ultimo minuto, i lupi sembravano costretti a giocarsi la permanenza in B attraverso i playout.

Finché un altro tassello, un’altra combinazione, ha concesso molto di più alla formazione allenata da Occhiuzzi. Un cosentino di 26 anni, Luca Garritano, che gioca nel Chievo, al minuto 87 trova la rete che manda ai playoff per la serie A la sua squadra, ma allo stesso tempo, essendo il Pescara l’avversario, manda gli abruzzesi un punto sotto al Cosenza, regalando la salvezza alla sua città.

Una trama che neppure nei film più emozionanti si è vista. Ma questo è il calcio, sport in cui accade l’impossibile. Tornando al match dei lupi, è Sciaudone a sbloccare la gara con i campani, al 17′. Poi, al 22′, il rigore di Rivière porta il match sul 2-0. Sembra fatta, ma al minuto 32 accorcia la Juve Stabia con Tonucci.

La battaglia va avanti fino al 29′ della ripresa, quando il solito Rivière la mette dentro e sigla il 3-1 finale. Poi la rete del cosentino Garritano in Chievo-Pescara ha fatto il resto.

Ed il sogno è diventato realtà. Il successo del Cosenza è il successo della Calabria intera, che nella prossima stagione si pregerà di sfoggiare una squadra in serie A, il Crotone, e due squadre in B, Cosenza e l’ambiziosa Reggina. Un lusso enorme, considerate le ultime stagioni. Tutto questo per continuare a sognare.

Il Crotone ha invece chiuso la sua trionfale stagione con un ko a Trapani. Finisce 2-0 per i siciliani, ma la formazione pitagorica non aveva più niente da chiedere dopo aver ottenuto il ritorno in serie A.

Le parole di mister Occhiuzzi e dello staff tecnico rossoblù al completo al termine della gara tra Cosenza e Juve Stabia che ha decretato la salvezza matematica dei Lupi dal sito ufficiale del Cosenza.

Redazione Calabrialibera