La Guardia di finanza di Sibari ha denunciato in stato di libertà per furto di energia elettrica e violazione di sigilli, il titolare di una discoteca di Marina di Sibari.

I finanzieri, nel corso della supervisione delle operazioni di smontaggio e rimozione di cose già sottoposte precedentemente a sequestro e disposte dal Tribunale di Castrovillari, hanno riscontrato la presenza di corrente elettrica nonostante il contatore fosse disattivato.

A conferma di quanto notato, i militari hanno chiesto l’ausilio di una squadra di tecnici della società e-distribuzione, i quali, hanno accertato la rimozione dei sigilli del contatore e la presenza di un bypass per alimentare un ulteriore quadro elettrico nascosto all’interno dell’esercizio commerciale sottoposto a sequestro.

Nonostante il locale fosse chiuso da tempo, l’allaccio abusivo alla rete nazionale avrebbe permesso al titolare della discoteca di utilizzare l’energia elettrica per alimentare alcuni elettrodomestici di un’altra attività commerciale da lui stesso gestita nelle immediate vicinanze. (ANSA).

Redazione Calabrialibera