“Oggi il ministro Tria ha ammesso l’aumento dell’Iva e questo non farà altro che ridurre gli acquisti e gravare sulle famiglie perché tutto costerà di più anche i beni di prima necessità. Questo Governo, ancora una volta colpisce i più deboli e tutte le famiglie”. Lo dichiara il senatore di FI Marco Siclari.

Il parlamentare forzista, capogruppo del partito in Commissione Igiene e Sanità, guarda alla ricaduta negativa sulla sanità “già penalizzate pesantemente – spiega – nel Def. La decisione di aumentare l’Iva, infine, non farà che ricadere negativamente su tutti i settori e, in particolare, a risentirne sarà la sanità perché il fondo destinato alla spesa sanitaria non coprirà i costi dell’assistenza sanitaria dell’anno precedente che, quest’anno, con l’aumento dell’IVA costerà molto di più. Quindi a parità di spesa privata avremo meno prodotti sulla nostra tavola e a parità di spesa sanitaria avremo meno assistenza sanitaria. Il governo ha condannato le famiglie italiane a fare rinunce importanti a causa dell’aumento del gas, della luce, dell’acqua già avvenuti e adesso anche l’aumento dell’Iva. È inutile – conclude – provare a nascondere l’aumento che è già confermato, piuttosto chiedano scusa per le loro bugie”.

Fonte