Tensioni sempre presenti e un clima rovente quello che si avverte a Catanzaro dove la Maggioranza a Palazzo De Nobili risponde ai consiglieri dell’Opposizione senza mezzi termini

“A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio. Credevamo che i consiglieri d’opposizione avessero scelto, dopo il Consiglio comunale di ieri, la via del silenzio. Un silenzio fatto di malcelato imbarazzo e di proposte che tardano ad arrivare, perché quando hanno aperto la bocca lo hanno fatto, come anche nel caso di viale Isonzo, solo per denigrare e gettare fango sull’amministrazione e sulla città.” Così afferma la Maggioranza di Catanzaro a Palazzo De Nobili in una nota stampa in cui risponde alle parole dell’Opposizione.

“Con l’ultimo – si legge nella nota – grottesco articolo di stampa, hanno fugato ogni dubbio confermando il principio sotteso al celebre aforisma di Oscar Wilde sopracitato. Hanno voluto dare un’altra dimostrazione plastica del loro modo inopportuno di fare politica, oltre che nelle aule preposte al dibattito, come la sala consiliare, anche a mezzo stampa scrivendo un comunicato che ha disgustato tutti i cittadini, a giudicare dai commenti sui social. Pensiamo, piuttosto, che su queste tematiche non si possa e non si debba fare ironia.

     

Preferiamo, come è giusto che sia, affrontare anche i problemi più spinosi mettendoci la faccia, qualche volta prendendo schiaffi, altre volte prendendoci importanti soddisfazioni: come il risultato della classifica sulla qualità della vita di ItaliaOggi – che vede Catanzaro balzare in testa a livello regionale e ritagliarsi un posto di primo piano nazionale nell’ambito della salute – e il primato, registrato da Arpacal, tra i Capoluoghi di provincia sulla raccolta differenziata. E ancora gli oltre 200 milioni di euro che arriveranno in città grazie alla progettazione messa in campo dall’amministrazione: due esempi su tutti, Agenda Urbana e i Contratti istituzionali di sviluppo.

Questo è – conclude la nota – il senso della responsabilità di un amministratore, il motivo per cui questa opposizione e questo centrosinistra, se così si può definire con tutto il rispetto, perde da vent’anni al Comune e alla Provincia, perderà alla Regione Calabria e continuerà a perdere anche le altre future elezioni amministrative. Ad ogni modo, proseguiremo nel nostro stile sulla strada dell’impegno al governo della città, lasciando a loro questi squallidi teatrini animati dall’ossessione di strumentalizzare sempre tutto”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Fonte