Il Comune di Catanzaro, come membro del Gruppo di Azione Costiera “Flag Jonio 2”, ha attivato una richiesta di finanziamento nell’ambito di un bando europeo sull’accessibilità diffusa per la valorizzazione dell’attività peschereccia legata all’area del Porto. A darne notizia sono Ivan Cardamone e Alessio Sculco, rispettivamente assessori al patrimonio e alle attività produttive, nel commentare l’approvazione da parte della giunta del progetto di implementazione dotazionale del sito di sbarco della marineria peschereccia di Catanzaro. La proposta mira alla valorizzazione dell’attività peschereccia con l’obiettivo di riordinare le attività propedeutiche alla pesca ed erogare un servizio di maggiore qualità ai principali fruitori del porto, cogliendo l’occasione della possibilità di finanziamento regionale – per un importo complessivo di 50mila euro a valere interamente sul contributo pubblico – tendente alla riqualificazione del porto turistico-peschereccio di Catanzaro. “La scheda progettuale – sottolineano Cardamone e Scuclo – predisposta dal dirigente del settore Andrea Adelchi Ottaviano e dal funzionario Giuseppe De Salazar riguarda l’implementazione dell’attuale sito di sbarco del pescato, il molo di sottoflutto, attraverso due specifiche forniture. In primis, dieci container ad uso “magazzino” da dare in consegna ai pescatori per il ricovero e la custodia delle proprie attrezzature, in luogo dell’attuale deposito lungo il molo. E’ prevista anche la realizzazione di un impianto di videosorveglianza “night & day” che consenta la vigilanza sul molo, rappresentando un deterrente rispetto alle cattive pratiche che possono causare un possibile inquinamento del mare”. L’amministrazione ha dato, dunque, seguito alla mission avviata con la partecipazione al Gac-Flag Jonio 2 che rappresenta uno strumento importante per accedere alle risorse stanziate a livello comunitario per lo sviluppo della pesca e del settore marittimo. Con questa richiesta di finanziamento, che auspichiamo possa essere recepita, si potrà rafforzare il sistema di turismo legato alle attività della pesca e dare linfa allo sviluppo del Porto potenziando anche la sicurezza di un’infrastruttura fondamentale per il nostro territorio”.

L’esecutivo comunale presieduto da Sergio Abramo ha approvato l’adesione all’avviso pubblico per la concessione di contributi finalizzati alla progettazione di interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici.

La delibera è stata predisposta dal settore gestione del territorio, diretto da Guido Bisceglia, ed è stata relazionata dall’assessore ai lavori pubblici, Franco Longo.

“Partecipando al bando del Ministero puntiamo ad avere le risorse necessarie a stilare la progettazione delle opere di messa in sicurezza di cinque istituti scolastici di competenza del Comune”, ha sottolineato Longo ribadendo “l’impegno assoluto dell’amministrazione guidata da Sergio Abramo anche sul fronte dell’edilizia scolastica”.

In particolare, con questo atto varato dalla giunta, Palazzo De Nobili aderirà all’avviso del Miur per ottenere i finanziamenti utili alla progettazione di interventi di messa in sicurezza della scuola elementare e materna Aldisio, della media Casalinuovo, delle elementari e materna Gaber, delle medie Mattia Preti e Manzoni.

“Questa procedura è un primo e fondamentale passaggio per partecipare, l’adeguata progettazione, ai bandi che la Regione dovrà pubblicare, successivamente, per finanziare l’esecuzione di lavori di adeguamento sismico per le scuole calabresi”, ha aggiunto Longo: “In questo modo il Comune di Catanzaro saprà farsi trovare pronto in un settore, quello dell’edilizia scolastica, sul quale non è mai stato lesinato impegno”.

Fonte