“L’On. Barbuto, deputata alla Camera e componente della Commissione Trasporti, nella pratica:

1) Non dice quando saranno avviati i cantieri per la realizzazione del Megalotto 3: si tratta di un’Opera di 1,3 miliardi di euro già finanziata ed approvata che il suo Governo ha letteralmente bloccato da un anno; 2) Sostiene di aver letto – così lei incredibilmente scrive – il “Contratto di Programma Anas 2015-2020” ma evidentemente ha letto altro se non è neanche a conoscenza del fatto che il Contratto di Programma Anas è 2016-2020….; 3) Parla di incontri e di riunioni per l’aggiornamento del Contratto di Programma (senza specificare se si tratta del fantomatico 2015-2020 che ha letto solo lei oppure del 2016-2020), di cui si riserva di comunicare presto chissà quali notizie – come se il sito del Ministero delle Infrastrutture e quello dell’Anas non sia accessibile per tutti – senza però dire se è vero o non è vero che da Sibari fino a Crotone sono già stati finanziati 772,5 milioni di euro dal precedente Governo per realizzare un’opera inutile di cui il Governo Lega – M5S ha già aggiudicato la progettazione in perfetta continuità con i Governi precedenti; 4) Dimentica di ricordare a tutti i suoi elettori che nella legge finanziaria del dicembre 2018 per la prima volta nella storia degli ultimi (almeno), 30 anni non c’è neanche un euro stanziato sulla S.S.106 in Calabria e, quindi, neanche sulla Variante al Megalotto 6 tra Crotone e Catanzaro; 5) Quindi non è a conoscenza del fatto che – sempre nella legge finanziaria del dicembre 2018 – per la prima volta nella storia degli ultimi (almeno), 30 anni non c’è neanche un euro stanziato sulla S.S.106 in Calabria tra Catanzaro Lido e Reggio Calabria.

Lo afferma in una nota Fabio Pugliese, Presidente dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”

“Riesce però, in modo abile, a lanciare un sacco di invettive (e non solo…), nei confronti del sottoscritto e, come sen non bastasse, riempie il suo comunicato stampa di un vuoto politico, programmatico e persino culturale che fa da cornice a quell’ammasso di luoghi comuni di cui i cittadini iniziano ad essere stanchi. Con questi parlamentari qui il M5S sarà destinato a perdere ancora di più di quei 6.000.000 di voti persi già in soli 14 mesi in occasione delle Elezioni Europee. In Calabria sono stati 194.000 voti in meno e, con le Elezioni Regionali alle porte:

1) Se non partono i lavori del Megalotto 3; 2) Se non viene cambiata la finalità d’investimento per i 772,5 milioni di euro già finanziati da Sibari fino a Crotone; 3) Se non viene finanziata la Variante al Megalotto 6 tra Crotone e Catanzaro già nella legge finanziaria del prossimo dicembre; 4) Se non viene finanziato neanche un intervento sulla S.S.106 tra Catanzaro Lido e Reggio Calabria già nella legge finanziaria del prossimo dicembre;

Bene, se tutto questo non avverrà, la Barbuto non dovrà poi lamentarsi con nessuno se il M5S neanche nel 2020 riuscirà ad entrare in Consiglio Regionale… Perché seppure esistono fedelissimi ed inossidabili attivisti del M5S che voteranno per i penta stellati qualsiasi cosa accada c’è anche, per fortuna, la presenza di tante, tantissime donne e uomini che, con lucida coscienza, senso di responsabilità e consapevolezza, attendono i fatti. I fatti – non le chiacchiere vuote ed insignificanti della Barbuto – sono l’unica verità che conta: mi auguro per lei e per il Partito politico che lei rappresenta – addirittura in Commissione Trasporti – le diano ragione. Se così sarà l’Associazione ed io, che ne sono il Presidente, non esiteremo a darle i meriti di ciò che farà. Se, invece, non accade niente… Un bel niente raccoglierà il M5S alle prossime Elezioni Regionali!

A proposito del “niente” occorre che io ricordi alla smemorata onorevole Barbuto che una richiesta di dialogo l’Associazione che presiedo la volle rivolgere ai suoi colleghi del M5S: la risposta – che ricordiamo tutti – fu quella di Morra, Sapia e Forciniti che decisero di andare a manifestare con i trattori della Coldiretti, insieme ai “Turisti di Ferrara” ed ai proprietari terrieri dell’alto jonio che da sempre lottano per bloccare l’ammodernamento della S.S.106 tra Sibari e Roseto… Si tratta della stessa Coldiretti che oggi si prepara a sostenere alle prossime elezioni regionali il leghista Pietro Molinaro a cui destinerà i propri voti. La Barbuto, quindi, pensi a lavorare (se ci riesce), ed anche bene per l’interesse generale dei cittadini al fine di riuscire a portare a casa qualche risultato. Perché oggi non contano le ideologie. Oggi contano solo i fatti: quelli che grazie a lei ed al M5S mancano e che se non arrivano in tempo, poco prima delle regionali, sorprenderanno i Di Maio, i Toninelli e tutta l’allegra brigata della Casaleggio Associati Srl. Dimenticavo. Un fatto l’onorevole Barbuto ed il Governo di cui fa parte fin qui l’ha ottenuto: su 28 grandi opere che sono state “sbloccate” addirittura con un commissariamento (…..), ben 27 sono previste da Roma verso Nord e solo una al Sud.”

Redazione Calabria 7

 

Fonte