Il sindaco Antonio Barberio e i consiglieri comunali di Scandale (Crotone) hanno inscenato nella sede della Regione, , un sit-in di protesta contro l’ipotesi della realizzazione di una discarica per rifiuti non pericolosi nel territorio comunale. Gli amministratori delc entro del Crotonese, in particolare, contestano l’esito di una recente Conferenza dei servizi che ha rilasciato l’Aia, l’autorizzazione ambientale alla realizzazione dell’impianto. Nelle scorse settimane il Comune di Scandale aveva fatto anche ricorso alla Presidenza del Consiglio dei ministri, che ha rigettato l’opposizione dell’amministrazione scandalese. Con l’odierna manifestazione di protesta il sindaco Barberio e i consiglieri comunali ribadiscono il no alla discarica chiedendo la convocazione di una nuova Conferenza dei servizi.

rédaction Calabre 7

source