Cosenza – Mentre prosegue EUGEN“European Geosciences Network” , l’incontro annuale degli studenti europei delle scienze geologiche, è stata inaugurata quest’oggi alla presenza dell’assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo Pietro Lecce, nel Centro Visita del Parco Nazionale della Sila in località Cupone di Camigliatello, la mostra fotografica “Dissesto idrogeologico e disastri ambientali in Calabria” di Francesco Arena. Inserita nel novero delle esposizioni fotografiche proposte da Transumanze SilaFestival, la mostra è un vero e proprio reportage che testimonia degli eventi naturali estremi che hanno colpito, devastandole, alcune zone della Calabria e della provincia di Cosenza nel corso degli ultimi anni. Ben 40, le immagini scattate nell’intera regione, e che documentano le situazioni lasciate sul territorio, e fra le persone coinvolte, dopo alluvioni, frane, mareggiate, il terremoto che ha colpito Mormanno e l’area del Pollino, gli incendi che hanno divorato ettari ed ettari di natura e, dans certains cas, provocato vittime. Realtà e scenari impressionanti, che ritornano con la loro grande forza espressiva, immortalati dall’obiettivo di Francesco Arena nel lavoro di fotoreporter per il quotidiano “Gazzetta del Sud” e l’Agenzia Ansa. “In occasione del raduno dei geologi e delle attività previste nel meeting che conta 150 giovani provenienti da 20 università in rappresentanza di 14 nazioni europee, d’intesa con l’autore Francesco Arena abbiamo voluto allestire la mostra dedicata al dissesto idrogeologico ed ai disastri ambientali che hanno interessato negli ultimi anni la Calabria. Immagini molto eloquenti, che proprio attraverso Transumanze intendono aprire una seria ed approfondita riflessione su una questione tuttora aperta per il territorio calabrese e cosentino, con l’auspicio che nel prossimo futuro politica ed istituzioni facciano fino in fondo la propria parte per la messa in sicurezza del territorio stesso” ha detto l’assessore Pietro Lecce, il quale ha partecipato nel pomeriggio a Lappano, a rappresentare la Provincia di Cosenza, alla messa in ricordo di Eugenio Nigro, il giovane morto lo sfortunato giovane morto il 6 agosto del 2007 nel tentativo di spegnere le fiamme di un incendio divampato nella proprietà della famiglia, nelle campagne del paese della cintura presilana.