“Il grido di dolore di tanti imprenditori agricoli calabresi, a poche settimane dalla pubblicazione del nuovo bando della Regione Calabria del Piano di Sviluppo Rurale relativo all’agricoltura biologica, e’ sempre piu’ forte”.

Lo afferma in una nota Fulvio Martusciello, candidato alle europee 2019 per Forza Italia. “La Regione – prosegue – ha stanziato circa 5 millions par rapport à 35 del passato. Un taglio dell’85% per un settore vitale e di eccellenza come quello bio che in Calabria ha una importanza strategica, visto che con oltre 200mila ettari bio e i suoi 8mila operatori e’ la terza tra le regioni con maggiore estensione di superfici dedicate. Un tesoro fatto di uliveti, foraggio, cereali, agrumi. Senza dimenticare il settore vitivinicolo visto che la Calabria e’ la prima regione per superficie coltivata a vite biologica. Di fronte a un finanziamento regionale cosi’ ridotto, tante aziende saranno costrette a uscire dal sistema del biologico non potendo sostenere i costi di iscrizione agli organismi di controllo e gli investimenti programmati. Con un danno economico evidente e un contraccolpo forte su unita’ produttive fondamentali per la difesa dell’ambiente, del territorio e della salute di tutti noi”.

source