Si é risolta alle primi luci dell’alba la vicenda che ha visto protagonista F.L. di Grotteria.

L’uomo, dopo avere accoltellato una persona, si é dato alla fuga e si é rifugiato nella sua abitazione, dove viveva da solo e dove é stato rintracciato dai carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica. F.L. si é barricato in casa e dal suo balcone ha cominciato ad arringare i parenti del ferito ed i carabinieri intervenuti, minacciando comportamenti autolesionistici.

L’intervento del Negoziatore e delle Api, le Aliquote di Pronto Intervento dell’Arma dei Carabinieri, giunte appositamente da Reggio Calabria, ha consentito di fiaccare la resistenza di F.L. che, resosi conto dell’irruzione all’interno della sua abitazione da parte dei carabinieri specializzati in interventi risolutivi, ha preferito uscire di casa dall’ingresso principale dove, ad attenderlo, ha trovato i colleghi dell’arma territoriale che lo hanno immobilizzato.

AGGIORNAMENTO

Nei confronti dell’uomo, che quando i carabinieri specializzati in interventi risolutivi hanno fatto irruzione è uscito di casa dall’ingresso principale, è stato emesso un provvedimento di Tso. Sul posto, dove stavano operando anche i vigili del fuoco di Siderno, è giunta un’ambulanza che lo ha condotto nell’ospedale di Reggio Calabria. La vittima dell’accoltellamento ha dovuto fare ricorso ai sanitari dell’ospedale di Locri. Decisivo si è rivelato l’intervento degli uomini dell’Aliquota di pronto intervento provenienti da Reggio Calabria che sono costantemente addestrate per operazioni risolutive. (ANSA)

Redazione Calabrialibera