Catanzaro – L’ultimazione della Trasversale delle Serre, un raccordo autostradale per l’accesso al capoluogo di regione, la realizzazione di due rotatorie, la prima a Giovino la seconda in prossimità della bretella del Pronto soccorso, sono alcune delle problematiche portate all’attenzione del capo dipartimento della viabilità dell’Anas Calabria, l’ingegnere Vincenzo Marzi, da una delegazione di esponenti del Partito democratico nel corso di un incontro, che si tenuto questa mattina nella sede dell’Anas in via De Riso. La delegazione era composta dal deputato Alfredo D’Attorre, componente della segreteria nazionale del Pd, dal vice presidente del consiglio regionale Pierino Amato, dai dirigenti del Pd catanzarese, Enzo Bruno, Giuseppe Marcucci e Antonio Gigliotti. In particolare, le criticità sollevate in merito all’accesso al capoluogo e alla rotatoria di Giovino erano già state poste nei mesi scorsi in una lettera indirizzata al capo dipartimento Marzi e firmata dal gruppo provinciale democratico, di cui facevano parte Bruno e Amato. I dirigenti democrat ritengono che, in considerazione  del fatto che l’accesso al capoluogo e ai servizi di scala regionale che esso deve assicurare è questione strategica dello sviluppo calabrese, all’interno delle scelte del “Piano per il Sud” deliberato dal CIPE debba trovare posto, con assoluta priorità, l’adeguamento della SS 280 Catanzaro-Lamezia Terme e la sua trasformazione in raccordo autostradale. La richiesta è stata rinnovata questa mattina perché secondo il Pd  “risponde perfettamente ai criteri ispiratori del Piano succitato che prevede il completamento e l’adeguamento di una rete infrastrutturale strategica, ancora gravemente carente nella nostra realtà. L’utilizzo delle risorse europee, infatti, deve essere finalizzato alla soluzione di grandi questioni di sviluppo, superando rischi di frammentazione e dispersione. L’adeguamento della ‘Due Mari’ non solo permetterebbe di eliminare i tratti che presentano ancora pericolo per la circolazione, in particolare gli svincoli e gli ingressi in galleria, ma favorirebbe la piena valorizzazione degli investimenti ingenti fatti per la realizzazione del tratto catanzarese della nuova area direzionale che si va realizzando nella valle del Corace”. Il capo dipartimento Marzi ha ascoltato con disponibilità e attenzione rilievi e criticità, anticipando che la Galleria del Sansinato rientra tra gli interventi di manutenzione straordinaria degli impianti che stanno per essere attivati. Più complessa la vicenda relativa al completamento delle Trasversale delle Serre, su cui incidono recenti episodi che interessano la ditta appaltatrice e che l’Anas sta cercando di affrontare. Così come è stata assicurata attenzione allo studio di interventi risolutivi per la rotatoria di Giovino, come sollecitato dal Partito democratico nei mesi scorsi.