Locri (RC) – Il Vescovo di Locri Gerace, mons. Giuseppe Fiorini Morosini, ha emesso un decreto sulla condizione dei fedeli appartenenti ad associazioni ecclesiali contro i quali venga iniziato un procedimento penale. Il decreto, che entrera’ in vigore dal 15 luglio prossimo, prevede la sospensione in caso di rinvio a giudizio e destituzione dall’incarico in caso di condanna per i componenti di Confraternite o di altre Associazioni pubbliche diocesane, siano essi laici o religiosi o chierici. ”Viene fatta chiarezza – e’ scritto in una nota – in questo modo in un settore particolarmente delicato e che vede interessati tanti fedeli della diocesi. Il decreto varra’ infatti anche per i componenti dei Consigli parrocchiali e dei Comitati Feste, nonche’ di Associazioni e Movimenti laicali”. Come si legge nel Decreto, controfirmato dal Cancelliere, don Nicola Vertolo, esso e’ maturato ”nel contesto dell’Anno della Fede, per una migliore coerenza della testimonianza di vita richiesta ai Cristiani dalla sequela del Vangelo di Gesu’ Cristo, sulla quale e’ fondata la presenza stessa dell’Associazionismo nella Chiesa”.