Scala Coeli (CS) – Hanno ottenuto illecitamente finanziamenti per un valore di 500 mila euro e sono accusati di truffa aggravata: al sindaco di Scala Coeli Mario Salvato, di 53 anni, ed al vice Domenico Fazio, di 52, e’ stata notificata un’ordinanza di obbligo di presentazione alla Pg emessa dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Rossano. I due amministratori, secondo quanto accertato dalla Guardia di finanza che ha eseguito i provvedimenti, avrebbero ricevuto il finanziamento per interventi forestali da effettuare nel Comune di Scala Coeli traendo in errore la Regione Calabria, erogatrice della somma. In piu’, Salvato e Fazio si sarebbero avvalsi di falsi mandati di pagamento e false quietanze gia’ timbrati dall’istituto di credito tesoriere del Comune. L’attivita’ della finanza e’ stata, tra l’altro, monitorata dall’Organismo per la lotta Antifrode (Olaf), che ha sede a Bruxelles.