Lorica (CS) – A partire da oggi e fino al 30 settembre prossimo una convenzione tra il Parco Nazionale della Sila e varie Associazioni di volontariato attiverà iniziative di avvistamento antincendio e di vigilanza ambientale grazie al pattugliamento all’interno del territorio del Parco. ”Con l’avvicinarsi del periodo estivo, l’Ente silano – è scritto in una nota – mette in campo interventi per la lotta attiva agli incendi boschivi che, in particolare nella regione mediterranea, devastano ogni anno ettari di bosco. A questo scopo il Parco della Sila, che presta la massima attenzione alle tematiche ambientali ed alla diffusione di un cultura tesa al rispetto per la natura, ha stipulato questa convenzione con diverse Associazioni di volontariato di protezione civile che operano per la salvaguardia dell’ambiente e che, grazie a questo accordo, integreranno le azioni svolte dalla struttura impegnata nella lotta agli incendi boschivi – il Cta del Corpo Forestale dello Stato (Coordinamento Territoriale per l’Ambiente del Parco Nazionale della Sila) – nelle attività di avvistamento antincendio e di vigilanza ambientale”. ”Infatti, proprio sotto la direzione operativa del Cta – conclude il comunicato – saranno svolte tali attività, che escludono lo spegnimento degli incendi, attraverso postazioni fisse in località considerate a rischio e pattugliamento all’interno del territorio del Parco”.