Catanzaro – L’assessore regionale alla Cultura, Mario Caligiuri, ha reso noto che ”sono 12 le proposte pervenute da tutto il territorio regionale per la costituzione dei poli tecnico-formativi promossi dalla Regione Calabria”. La scadenza della presentazione delle domande era fissata per il 29 di luglio. Nel mese di marzo scorso – informa una nota dell’ufficio stampa – la Giunta regionale ha approvato il Piano triennale per la costituzione dei poli, individuando nel turismo, integrato con la filiera dell’agribusiness, il settore verso il quale concentrare l’impegno formativo, in quanto strategico per lo sviluppo economico della Calabria. Le risorse messe a bando ammontano a 13 milioni di euro. La commissione di valutazione si insedierà nelle prossime settimane con l’intento di esaminare le domande al più presto in modo da far decollare, possibilmente in autunno, questa importante opportunità formativa che si collega strategicamente con il mondo del lavoro. La costituzione di un polo tecnico formativo prevede obbligatoriamente la presenza di scuole, aziende private e centri di formazione professionale.