Amantea (CS) – E’ andato via all’improvviso, lasciando un vuoto incolmabile nei suoi concittadini, anche se era malato da tempo. Aveva annunciato le sue dimissioni anticipate. Il suo male però ha fatto prima di lui e lo ha portato via. E’ morto dopo una lunga malattia Franco Tonnara, sindaco di Amantea, centro turistico del cosentino. Aveva 61 anni e guidava l’amministrazione comunale da oltre 20 anni. Fu eletto la prima volta nel 1986 con la Democrazia cristiana e poi con il Pd, passando anche da un’esperienza di consigliere provinciale. Nei giorni precedenti alla morte si preoccupava di allungare la sua vita almeno fino a pochi mesi dalla fine del suo mandato, perchè voleva evitare al suo amato Comune un lungo commissariamento. Come lo aveva evitato nel 2011, quando dopo l’operazione Nepetia che svelò come la ‘ndrangheta locale fosse inserita nelle istituzioni, lottò in una lunga battaglia legale per evitare lo scioglimento per mafia. Quella battaglia la vinse, come ne vinse tante altre. Ma contro la sua terribile malattia non ce l’ha fatta. Ad Amantea, naturalmente, tutti ora vivono un grande dolore ed un immenso senso di vuoto.